Salta al contenuto principale

Google Cloud Platform: strumenti per le Aziende

Tutte le novità su Google Cloud Platform.

È stato discusso a San Francisco Google Cloud Next, l’evento riservato alle novità e agli aggiornamenti di Google Cloud Platform. Gli elementi fondamentali che caratterizzano il Servizio di Google Cloud sono: sicurezza, semplicità di utilizzo, agilità e velocità. Sono questi gli aspetti più ricercati dalle aziende per risultare vincenti sul proprio business e sul mercato.

 

Lo scenario economico, sociale e relazionale potrebbe rappresentare una trasformazione di grande successo grazie alle potenzialità dell’intelligenza artificiale, del machine learning e della potenza di calcolo, diventata ormai illimitata e accessibile da ogni parte del mondo.

 

Durante la seconda giornata di Next’17 sono state presentate le novità di Google in merito a sicurezza, miglioramento della produttività e gestione dei flussi di lavoro di Google Cloud Platform e delle applicazioni di G Suite.

Oltre alla presentazione delle novità dell’azienda di Mountain View, è stato annunciato il potenziamento dell’infrastruttura Google Cloud e l’apertura di 3 nuove Regioni (California, Canada e Olanda) con soluzioni hardware volte a migliorare la sicurezza e i vantaggi del sistema.

Google Cloud ha inoltre annunciato il lancio di Titan, un chip prodotto direttamente da Google che verrà installato su tutte le macchine e le periferiche della propria infrastruttura cloud e garantirà un ulteriore livello di sicurezza.

 

Durante la convention tante sono state le novità affrontate e dedicate a Google Cloud. È stata presentata la nuova Api Data Loss Prevention che permetterà di salvaguardare e proteggere tutte le informazioni personali e sensibili.

Anche G Suite ha avuto il suo momento di esordio grazie alla presentazione delle nuove funzionalità con l’obiettivo di migliorare la produttività e i flussi di lavoro. È stato presentato anche Drive File Stream, un nuovo strumento di sincronizzazione dati che permette di accedere direttamente dal proprio computer ai file archiviati su Drive.