Salta al contenuto principale

Safe Internet Day 2017

I consigli per mantenere l'account al sicuro.

 

In occasione del Safe Internet Day 2017, Google spiega all'interno del suo blog che il primo strumento di difesa contro i crimini informatici è tenere al sicuro i propri dati e le password.

 

Secondo un recente sondaggio commissionato da Google a YouGov è emerso che il 55% dei millenials italiani ha usato la stessa password per la maggior parte dei propri account e il 19% ha utilizzato la parola “password” o una serie di numeri in sequenza come password di accesso.

 

Big G ricorda che è importante usare password diverse per ogni account e sottolinea che più lunga è la password, più difficile sarà indovinarla.


Google mostra alcuni strumenti tecnologici che permettono di stare al sicuro, come la tecnologia di Gmail che verifica quali messaggi sono sicuri e quali non lo sono, permettendo all’inbox di Gmail di contenere meno dello 0,1% di spam. 


Per navigare in sicurezza anche fuori da Google, inoltre, c’è Safe Browsing (navigazione sicura) che suggerisce di non visitare un sito perché potrebbe avere al suo interno qualcosa di pericoloso, come malware o truffe.


Infine, Google ha creato “App analyzer”, una versione modificata di Safe Browsing che cerca app pericolose su Google Play o altri app store o sul web, avvisando gli utenti prima che le installino. 


Insieme ad Altroconsumo e alla Polizia Postale, Google ha visitato cinque città italiane con il tour "Vivi Internet al Sicuro - Il Minuto della prevenzione digitale", una campagna di sensibilizzazione sui temi della sicurezza online e sottolinea come sia “importante che ognuno di noi faccia la sua parte" dando la possibilità di fare un controllo sicurezza del proprio account Google al sito g.co/SecurityCheckup.