Struttura del sito web: strategie per dominare le SERP

La struttura del sito web, nota anche come architettura, svolge un ruolo importante nell’influenzare la visibilità e le prestazioni di un sito sui motori di ricerca. In questo articolo esploreremo l’importanza di una struttura ben definita e come essa possa influire positivamente sull’esperienza degli utenti e sull’indicizzazione da parte di Google. 

La struttura del sito web, nota anche come architettura, svolge un ruolo importante nell'influenzare la visibilità e le prestazioni di un sito sui motori di ricerca. In questo articolo esploreremo l'importanza di una struttura ben definita e come essa possa influire positivamente sull'esperienza degli utenti e sull'indicizzazione da parte di Google.

Che cos'è la struttura del sito web?

La struttura del sito web è fondamentalmente l’atto di organizzare un sito web, mirando a rendere la navigazione degli utenti agevole e consentire una facile scansione e interpretazione da parte dei motori di ricerca.

 

Chiamata talvolta architettura del sito o alberatura, questa pratica riguarda la disposizione delle informazioni sul sito, il suo design, la connessione delle pagine e la presentazione dei contenuti agli utenti e ai motori di ricerca. Una struttura logica e razionale contribuisce a migliorare l’esperienza utente, la visibilità nei motori di ricerca e altri benefici.

Come organizzare efficacemente la struttura del sito

Un’efficace struttura del sito dovrebbe prevedere diversi elementi chiave per garantire un’esperienza utente ottimale e una migliore indicizzazione sui motori di ricerca come:

  • – Raggruppamento dei contenuti: categorizzare i contenuti in modo chiaro e distintivo, organizzando argomenti correlati sotto specifiche categorie. Questo facilita la navigazione degli utenti attraverso contenuti affini.
  • – Evidenziare le pagine principali: la home page svolge un ruolo centrale all’interno di un sito web e dovrebbe quindi linkare alle pagine più importanti del sito. Questo non solo offre un segnale di priorità a Google ma migliora anche l’esperienza dell’utente, guidandolo verso i contenuti chiave.
  • – Mantenere una gerarchia logica: strutturare i contenuti seguendo una gerarchia piramidale. La home page costituisce il vertice, seguita da categorie e sottocategorie, con pagine specifiche alla base. Questo modello fornisce chiarezza nella disposizione dei contenuti, facilitando la comprensione sia per gli utenti che per i motori di ricerca.

4 tipologie di struttura di un sito web

Esistono diversi modelli di struttura del sito web, ognuno adatto a specifiche esigenze e tipi di contenuto:

  • 1. Gerarchica: questo modello si basa su una chiara gerarchia di importanza tra categorie e pagine. Risulta particolarmente efficace per siti con una vasta quantità di informazioni, come gli e-commerce. Le categorie principali si suddividono in sottocategorie, offrendo una navigazione organizzata e intuitiva.
  • 2. Sequenziale: la struttura sequenziale prevede un percorso lineare ed è ottimale per siti di natura semplice, campagne con più landing page e per i sistemi di check-out negli e-commerce. Gli utenti seguono un percorso prestabilito, rendendo questa struttura particolarmente adatta a scopi specifici e focalizzati.
  • 3. Database: una struttura di database è complessa e richiede una programmazione avanzata. È particolarmente utile per siti con grandi quantità di dati, consentendo una ricerca efficace e un accesso rapido alle informazioni. Questo modello è altamente personalizzabile e può adattarsi alle esigenze specifiche del sito, garantendo al contempo scalabilità e possibilità di miglioramento nel tempo grazie al suo approccio bottom-up.
  • 4. Matrice: il modello a matrice è complesso e non convenzionale, adatto a siti con un focus ristretto e con la possibilità di offrire infinite scelte di navigazione. Un esempio noto è Wikipedia, dove gli utenti hanno molteplici opzioni di collegamento e possono esplorare gli argomenti in modi diversi. 

Gestione degli aggiornamenti

L’aggiornamento della struttura del sito richiede attenzione, specialmente per siti più datati. L’uso di redirect è essenziale per preservare l’efficacia dei collegamenti esterni e interni, garantendo una transizione senza intoppi.

Analisi dei competitor

Studiare i concorrenti di successo offre spunti preziosi per identificare la struttura ideale per favorire i motori di ricerca. Questo processo rivela nuovi argomenti e approcci da considerare per un posizionamento competitivo.

 

In conclusione, una struttura del sito ben organizzata è fondamentale per il successo in SERP. Investire tempo nella progettazione e ottimizzazione della struttura può tradursi in un miglior posizionamento nei motori di ricerca e in un’esperienza utente più soddisfacente.

Se vuoi scoprire come possiamo collaborare per ottimizzare la struttura del tuo sito e definire la strategia perfetta per il tuo settore, non esitare a contattarci. 

Contattaci per maggiori informazioni

Richiedi l'analisi del tuo sito web

Prenota l'appuntamento GRATUITO con il nostro Digital Marketing Specialist